Make your own free website on Tripod.com
Donatella  Vi presenta le poesie di Diana  
   

 

 

 

Donatella e Diana

Nome:: Diana
Regione: Abruzzo
Città: Pescara
1

 

Preghiera per i suoi 25 anni di pontificato

 

A Papa Wojtyla

 

Santità a te le tue vesti migliori !

l'amico dei nostri tempi

ti senti vicino a quelle montagne amate

e a questo giardin di mondo,

legato come a un cordone ombelicale

alla fine di questo sentiero,

resterai nei nostri petti come un giro di fiamma

la tua chiave e di poter aprire tutte le porte del mondo

ti ho visto sulla sedia del dolore

il tuo grande e fragile cuore

il suo sacrificio non sarà vano

persona di gran temperanza

simbolo di vita e umanità

dacci maniera di dire grazie

a questo incessante donarti

ti diano gioia a piene mani, le mani di Cristo !

Grazie Roma, grazie Cracovia

 

Diana Solino, Pescara 24-10-2003



Alla mia amica Derna

 

La nostra amicizia è nata a Pescara

ma eravamo due teatine

Quando ti vidi con lunghi capelli

che scivolavano sulle tue spalle

come ali di una rondine, i tuoi occhi,

sognavi l'amore del famoso cavallo

e del principe azzurro.

Io ero già al grande passo

e tu ben presto convolasti a nozze

col soldatino dall'immenso amore,

ma la fretta e leggi antiche ti negarono

lo splendore del manto bianco, e tu venivi alle lacrime.

Perseci di vista e ancora riperseci, insieme 

crescevamo i nostri fanciulli

stavamo vivendo un bellissimo tempo

quando quella desiderata casa ti riportò lontana

e la vita, continuava ad andare,

ritrovandoci in case vicine

con fanciulli cresciuti

mentre alle nostre spalle

sono svaniti questi nostri cari

ora brillano insieme alle stelle

nell'immenso di Dio

cuori feriti e ricordi lontani,

questa è la storia della nostra amicizia

 


Diana Solino 13 - 3 - 2003


 

Grande Madre Teresa

 

 

Un volto stancato dal tempo

nella sua vita ha creato dimore per i poveri

nella sua vita aiutò milioni di creature

a morire entro le sue braccia,

aderendo in letti di dolore

dando loro speranza in cristo,

nella sua vita amò l'uomo trasmettendo

a tutti il dono del suo amore di madre

per essere Santi anche nella vita,

nella sua vita correva su ambulanze

tutta affannata adorando bambini dagli

occhi tristi, nel suo umile cercava mele

per questi, detti suoi figli

per un pane che gli veniva negato, 

ora la sua forma riecheggia in noi,

il cielo e la terra ci parlano di te Beata !

 

 

 

 

 

Diana Solino Pescara 24 - 10 - 2003

 


Dedicata ai carabinieri eroi
 
Sono partiti per quella terra lontana
fredda di ogni bene,
hanno dato speranza di vivere
in quella terra, inabile, di guerra,
udendo il loro pianto
dietro quelle notti e giorni di dolore
e il nemico, tranquillo.
I bambini sono entrati nel loro cuore,
bimbo esile, bimbo obeso,
bimbo dai grandi  occhi 
tu sogni per la pace,
son tornati avvolti nel tricolore,
volando nel loro cielo dove dimorano angeli,
in più le reti TV ci narrano di voi,
della vostra grande fedeltà
nella città silenzio, silenzio che grida,
lungo corteo 
chè vogliono dire son figli d'Italia,
col buio negli occhi
e una lacrima amara,
questa è la storia che ha segnato a vita i
carabinieri !

 

Diana 22 - 11 2003