Make your own free website on Tripod.com
   

Il Presepe a Chieti

Migliaia di spettatori al Presepe Vivente Hit Counter


Tra i presepi più suggestivi che si possono ammirare, in questi giorni, nella nostra regione c'è sicuramente quello che si rappresenta nelle vie cittadine di Chieti. Suggestivo, accattivante, sembra di viverlo nelle sue 56 scene. 

 

Tessitura

Locande

 

Il Presepe Vivente di Chieti, abbraccia tutto il settore sud orientale della città.Quest'anno( 2001 ) ha avuto la  partecipazione di tantissime persone e a migliaia  hanno affollato tutto il percorso del Presepe, dall’arco d’ingresso di Piazza Umberto I, con le varie scene ispirate all’Antico e Nuovo Testamento, 

 

Mercato

di cui venivano diffusi i brani relativi, accompagnati da sottofondo musicale, a San Giustino. Gli organizzatori dell’Associazione “ Teate Nostra ” hanno avuto ancora ragione nel mantenere l’attuale sviluppo scenografico. La settima edizione del Presepe Vivente di Chieti verrà certamente ricordata per la sua semplice articolazione, che sembra quasi far rivivere nei vicoli e negli slarghi  del centro storico aspetti di una vita quotidiana, che anticamente non doveva  poi discostarsi molto da quelle che si viveva a Nazareth o a Betlemme. 

 

Il Pane

 

Un ambiente agro-pastorale ed artigianale, con i tanti mercatini disseminati qua e là e animati da giovanissimi comparse e botteghe ricostruite anche all’aperto (con gruppi di mestiere di Casoli), per la lavorazione dei canestri, del lino e della canapa, con relativa tessitura in Piazza Malta, nella zona del “Censimento” .

Falegname

La Capanna della Natività  quest'anno è stata spostata davanti al Palazzo di Giustizia in Piazza San Giustino, per evitare la sua esposizione ai venti freddi     di tramontana che caratterizzano quest'inverno la nostra città. Il ruolo del Bambinello Gesù quest'anno è toccato a un frugoletto di cinque mesi, di nome Cristian. 


 

Scene Quotidiane

Nel centro della piazza San Giustino, poco distante dalla Capanna, i centurioni romani a cavallo erano impegnati nel cambio della guardia e in figurazioni equestri degne di quelle di un film in costume.

Cavaliere Romano

 

Tra le scene più ammirate, il Mercato dei Piccioni di Largo Madonna delle Grazie, il  Mercato di Largo de Laurentis, per i suoi colori e l'Annuncio a Zaccaria, nell'androne del palazzo omonimo, per la sua misticità. Ammirate anche le locande, 

Censimento

 

in via de Toppi. Migliorati quest'anno i costumi e la scenografia sopratutto nella scena del Palazzo di  Erode nell'artistica cornice dell'Esedra della Pescheria.  E' un avvenimento a ricorrenza annuale che consiglio vivamente di presenziare almeno una volta.

Enio


La Capanna

  Censimento


Annunciazione