Make your own free website on Tripod.com
 
| PAGINA1|PAGINA2|PAGINA3| PAGINA4|PAGINA5|PAGINA6|PAGINA7| Home | Contattami |
Introduzione all'HPLC

Benvenuti  nel sito dell' HPLC  

Inquesta pagina , spieghiamo un po di Teoria     

Storia

CENNI STORICI

 

La cromatografia trae il suo nome da un etimo greco equivalente a "Registrazione dei colori". La prima cromatografia fu eseguita dal botanico di origine polacca Michele Tswett che, intorno al 1900 scoprì che in un estratto di foglie verdi si trovano sei pigmenti diversi (due clorofille e quattro carotenoidi). Il nome di "Cromatografia " fu scelto dallo Tswett per le tracce a colori (due verdi e quattro gialle) che i sei pigmenti avevano lasciato lungo la colonna cromatografica. Da essa il nome di "Cromatogramma" dato al sistema al momento del suo sviluppo.
Attualmente è largamente utilizzata per la separazione di miscugli di sostanze.

IL COLORE

Termine indicante in fisica sia la sensazione fisiologica che si prova sotto l’effetto

Tavole cromatiche

di luci di diversa qualità e composizione, sia la luce stessa, monocromatica o policromatica, costituita cioè da una sola o da più radiazioni elettromagnetiche di determinate lunghezze d’onda.
La cromatica tratta il modo di individuare i colori, di classificarli e determinare le leggi della loro composizione.
Il colore qui si considera nel suo effetto visivo, cioè si riguardano come identici due colori che procurano all’occhio la stessa sensazione, anche se la loro costituzione fisica è diversa.
Si chiamano diagrammi cromatici quelle rappresentazioni che in figura spaziale o in un sistema di figure piane conducono a collocare ordinatamente con regole prestabilite tutti i colori, in guisa tale da trarre norme per identificarli e per conoscere l’effetto della composizione fra due o più di essi. A ogni diagramma corrisponde una teoria cromatica, cioè un insieme di dettami che intendono predire gli effetti della composizione.


CONCLUSIONE

Questa ricerca si è dimostrata interessante, ma soprattutto utile per uno studio più approfondito delle Scienze Chimiche ed in particolare delle tecniche di separazione.Documentandoci sulla cromatografia, infatti, siamo venute a conoscenza delle varie tecniche cromatografiche e delle spiegazioni chimico - fisiche grazie alle quali avvengono queste separazioni; abbiamo, inoltre, capito quali sono le utilità e i lati negativi di questo sistema di separazione di miscugli.
Ciò che ha suscitato il nostro stupore è stato renderci conto che la chimica presenta aspetti particolari inimmaginabili, soprattutto per chi la studia unicamente su un libro di testo. Insomma finalmente abbiamo potuto conoscere l'affascinante ed attraente mondo della Chimica!

 

  

Index